ZEITANGEBOT: Abonnieren Sie für 3 Monate, der erste Monat ist kostenlos!

Come preparare le orecchiette pugliesi


Le orecchiette: ecco la ricetta, passo passo, su come fare le famose orecchiette pugliesi

Le orecchiette fatte in casa sono certamente uno dei vanti culinari più apprezzati e amati di tutta Italia. Questo connubio perfetto è reso possibile solamente grazie alla tradizionale cucina pugliese, che ha saputo sapientemente miscelare la bravura manuale con la farina di grano duro rimacinata, per dar luce a quelle che conosciamo come orecchiette, in Italia e nel mondo.

La lavorazione delle orecchiette originali va eseguita esclusivamente a mano, per dar modo alla pasta di prendere la sua famosa forma rotonda e concava, senza dimenticare la superficie ruvida che le contraddistinguono.

Scopriamo come farle!

 

Le orecchiette: gli ingredienti

Per preparare le orecchiette fatte a mano saranno necessari tre principali ingredienti, ossia:

- 200 g di acqua, possibilmente tiepida

- Sale fino, quanto basta

- 400 g di semola di grano duro rimacinata

 

Le orecchiette: informazioni sulla ricetta

La difficoltà di questa ricetta è media, e la sua preparazione potrebbe richiedere almeno un'ora di tempo. Le dosi consigliate sono per circa 6 persone, e il costo per realizzarla è generalmente molto basso.

Le orecchiette sono perfette per gli intolleranti al lattosio, per i vegetariani e per chi vuole una ricetta light.

 

Le orecchiette: la preparazione

Per preparare le orecchiette, per prima cosa, sarà necessario versare la farina di semola di grano duro rimacinata sopra un piano, possibilmente una spianatoia, formando una sorta di fontana al centro dove dovrete aggiungere un pizzico di sale.

Successivamente, bisognerà andare a versa l'acqua tiepida precedentemente riscaldata, cominciando subito a lavorare la pasta con l'aiuto delle dita: l'acqua dovrà essere versata poco per volta, in modo tale da far in modo che venga assorbita dalla farina in fase di lavorazione.

A questo punto, dovrete lavorare con le mani il vostro impasto, fino a ottenere una palla liscia e omogenea, dalla consistenza elastica: per ottenere un buon impasto, generalmente, serviranno una decina di minuti di lavorazione. Una volta ottenuto l'impasto ideale, dopo avergli dato la forma rotonda, bisognerà coprirlo con un canovaccio e lasciarlo riposare, a temperatura ambiente, per almeno un quarto d'ora.

Lasciato passare il quarto d'ora necessario per il riposo dell'impasto, potrete cominciare finalmente a lavorarlo per ottenere le orecchiette. Per prima cosa, dovrete cominciare a realizzare un filoncino con l'impasto, con uno spessore che non superi il centimetro.

Ottenuto il filoncino, dovrete tagliarne dei pezzettini che non siano più grandi del centimetro, ottenendo dei quadratini. Dopo questo passaggio, avvalendovi dell'aiuto di un coltello dalla lama liscia, comincerete a dar la forma alle orecchiette: dovrete trascinare ciascun pezzo facendo pressione verso di voi, mentre rimane appoggiata al piano di lavoro; a questo punto, dovrete rigirare questa sorta di conchiglia su di essa, e dargli la forma delle orecchiette. Dovrete effettuare questa lavorazione su ogni singolo quadratino, fino a ottenere il numero di orecchiette desiderato.

 

Le orecchiette: la conservazione

Le orecchiette potranno essere subito consumate oppure conservate: potrete conservarle all'interno di un canovaccio asciutto, e dopo averle fatte seccare potranno essere consumate entro un mese circa.

 

Le orecchiette: un consiglio pratico

Le orecchiette hanno una cottura diversa rispetto alla pasta tradizionale: basteranno infatti circa 5 minuti, in acqua bollente e salata, per essere subito sbollentate e condite.

Uno dei sughi migliori per condire le orecchiette è certamente quello alle cime di rapa, tipicamente pugliese, ma anche un semplice sugo di pomodoro sarà perfetto per potervele gustare in tutta la loro semplicità e unicità. Ecco, in pochi e semplici passaggi, come preparare le famose orecchiette pugliesi.

Puoi trovare le orecchiette e tante altre specialità pugliesi su ilpaccodallapuglia.com


Hinterlasse einen Kommentar


Bitte beachte, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen